Torta vegana al cioccolato - Gustorotondo - Italian food boutique

Torta vegana al cioccolato. Leggerezza senza rinunciare al piacere

La torta vegana al cioccolato: che golosità!

Chi ha già abbracciato l’alimentazione vegana lo saprà bene, ma se invece avete solo qualche idea vaga riguardo a cosa comprenda la dieta quotidiana dei vegani, sarete forse caduti spesso nell’errore di credere che si tratti di un regime alimentare molto povero e “noioso" dal punto di vista del gusto.
Se volete saperne di più sulla cucina vegana e siete degli sperimentatori oltre che grandi appassionati di cibo e fornelli, potrete invece scoprire che questo tipo di alimentazione ha dato modo anche agli chef più noti di sbizzarrirsi in creazioni culinarie fantasiose e può comprendere tante varianti ad hoc delle ricette più golose. Lo avreste mai detto, ad esempio, che si può realizzare anche una torta vegana al cioccolato? Non è necessario essere cuochi stellati, ed esistono molte possibilità per prepararne una, dalla più semplice fino a quelle per i palati più esigenti. Ed è solo uno dei tanti esempi di dolci che la cucina vegana contempla nel suo menu e che si può preparare senza ricorrere ad ingredienti di origine animale.

Le regole fondamentali per una torta vegana al cioccolato salutare

Così come per ogni ricetta studiata per ottenere un risultato appetitoso e di qualità, naturalmente anche nel caso delle ricette ‘vegan’ è fondamentale selezionare gli ingredienti necessari alla preparazione, optando per quelli più freschi e di miglior qualità, prediligendo, se possibile, quelli biologici e a chilometro zero. Forse questa scelta vi farà spendere un po’ di più ma sarete ripagati in sapore e digeribilità, con la certezza di mangiare un cibo sano e leggero e di fare un figurone coi vostri ospiti!

Se non siete avvezzi alle ricette di cucina vegana, noterete, quindi, che mancano alcuni alimenti che probabilmente avete sempre ritenuto indispensabili ed insostituibili per la preparazione di un dolce, come il burro o il latte vaccino, le uova o la panna. Ebbene, in questo caso vedrete che anche ricorrendo al latte di soia, alla fecola di patate e all’olio di semi, riuscirete ad ottenere la consistenza perfetta per il vostro dessert. Un ingrediente fondamentale, poi, è ovviamente il cacao: ne userete molto e questo renderà il vostro spuntino non solo gustoso ma anche salutare. Il cacao, infatti, contiene la teobromina che svolge un’azione vasodilatatrice e diuretica ed i polifenoli, che sono ottimi antiossidanti.

Ecco la ricetta della torta vegana al cioccolato

A seconda che vogliate preparare una merenda per i bambini o qualcosa di più appetitoso per la colazione, o anche un dessert in occasione di un pranzo o una cena con parenti e amici o, ancora, uno spuntino leggero ma saporito che non vi faccia “sforare" troppo dalle ferree regole della vostra dieta dimagrante, potremmo valutare tante differenti versioni della ricetta per cucinare una torta vegana al cioccolato. Vediamo quella della versione “classica". Ecco gli ingredienti:

  • farina “00" – 170 gr (oppure farina di Kamut, farina di farro)
  • fecola di patate – 30 gr;
  • cacao amaro – 90 gr;
  • zucchero di canna – 220 gr;
  • lievito per dolci – 1 bustina;
  • sale – un pizzico;
  • olio di semi di girasole o di semi di arachidi – mezzo bicchiere;
  • latte di soia – 160 ml;
  • zucchero a velo.

Cominciate mescolando a parte la farina, il cacao, il lievito ed il sale e preparando la teglia foderata con carta forno. Versate il latte di soia in un pentolino da scaldare senza portarlo ad ebollizione. Aggiungete lo zucchero di canna e mescolate per farlo sciogliere e a questo punto versate nel pentolino anche le polveri preparate precedentemente. Aggiungete l’olio fino ad ottenere un impasto cremoso e privo di grumi. Versate quindi tutto nella teglia ed inseritela nel forno preriscaldato a 180°. Quando la torta è pronta, lasciate che si freddi un po’ e coprite la superficie con un leggero strato di zucchero a velo.

Per rendere il dolce più leggero, si può evitare l’olio di semi e compensare con un po’ d’acqua o altro latte di soia o di riso; se invece gradite una versione più golosa potete farcirla con della marmellata o una crema alla nocciola vegana.

Si può aggiungere una tazzina di caffè espresso zuccherato o mezzo cucchiaio di caffè solubile per conferire un aroma maggiore ma c’è anche chi suggerisce 2 cucchiai di aceto di mele o di vino. In caso non vogliate ricorrere al lievito, potete tentare con un po’ di bicarbonato di sodio in polvere.

Fonti:

0/5 (0 Reviews)