fbpx
storia dell'ecommerce - e-commerce history - Gustorotondo Italian food boutique - I migliori cibi online - Best Italian food online - spesa online

Storia dell’e-commerce: origini ed evoluzione del commercio elettronico

In questo articolo andremo alla scoperta della storia dell’e-commerce.

L’e-commerce (scritto anche ecommerce, in italiano commercio elettronico) è sempre più parte del nostro quotidiano, e la spesa online è ormai un’abitudine per molte persone.
Ma qual è la storia dell’e-commerce? Quando è nato? Quali sono stati gli sviluppi, e le fasi principali della storia del commercio elettronico?

SEGUICI SU

Origini dell'ecommerce: l'Electronic Data Interchange (EDI)

Le origini dell’e-commerce risalgono da un certo punto di vista agli anni ’70, quando nacque l’EDI (Electronic Data Interchange), sistema che permetteva il trasferimento di informazioni e documenti commerciali in formato elettronico.

Creato dalle imprese di trasporto, l’EDI divenne molto importante nelle industrie in cui circolavano volumi elevati di scorte.

Ai tempi della nascita dell’EDI Internet non esisteva, e il sistema era supportato da reti di telecomunicazione private e sicure. Per questo motivo e a causa della diversità dei database degli utenti che si collegavano, il sistema era molto costoso e quindi poco utilizzato. Inoltre l’EDI non permetteva l’interattività che è in grado di offrire Internet, non c’era possibilità di discutere i trattare i prezzi delle merci.

I primi anni novanta: l'uso commerciale di Internet

Nei primi anni Novanta la storia dell’e-commerce incontrò la storia di Internet.
Infatti, gli Stati Uniti abolirono il divieto dell’uso commerciale di Internet.
Nel 1994 Netscape lanciò il primo browser dotato di protocollo crittografico Secure Socket Layer (SSL), in grado di supportare transazioni online sicure.
I primi siti di ecommerce, cioè siti che permettono l’acquisto in rete, fecero la loro comparsa nel Web fra 1994 e 1995 grazie ad una concomitanza di cause: la disponibilità di provider di servizi web, l’uso di browser grafici e i motori di ricerca.

Storia dell'ecommerce fra la fine degli anni '90 e il 2000

La storia dell’e-commerce fra la fine degli anni ’90 e il 2000 è una storia di tentativi, sconfitte e successi in un contesto che si può definire di ‘moda dell’ecommerce’.

Nel 1999 molte aziende si tuffarono nell’avventura online, aprendo siti di ecommerce senza esperienza alle spalle, nel tentativo di ottenere successo il più velocemente possibile.
Tuttavia un anno dopo molte aziende operanti nell’e-commerce chiusero i battenti per mancanza di profitti. Il 2000 è considerato l’anno della sconfitta: sembra che l’e-commerce sia già morto prima di nascere. Dopo avere raggiunto il picco massimo il 10 marzo 2000 (5.133), il Composite Index NASDAQ perse il 34,2% da quel momento al 14 aprile.

Solo le società che compresero il potenziale delle vendite online (come Dell Computers e Cisco) riuscirono a farsi strada.

La storia dell'e-commerce continua

La storia dell’e-commerce non finì. Sempre più persone avevano accesso a Internet e ciò rese possibile transazioni online su larga scala.
Considerata la crescita del settore commerciale online, nel 2004 viene fondata la Payment Card Industry Security Standards Council (PCI) al fine di creare degli standard di sicurezza.

Storia dell'e-commerce: il Mobile Commerce e i Social Media

Gli smarthphone e i social hanno avuto influenza notevole nella storia dell’ecomeerce.
Negli anni ’10 del 2000 gli smartphone si diffusero notevolmente, e ciò portò a cambiamenti nel modo in cui l’ecommerce operava.
Google nel 2015 introdusse un algoritmo che influì notevolmente sulla storia dell’e-commerce, poiché dava netta preferenza ai siti adatti alla navigazione da mobile. Si diffuse il Mobile commerce, indicato anche come M-Commerce.

Anche i Social Media cambiarono le abitudini di acquisto online, creando nuove possibilità di interazione.

Qual è il primo negozio online della storia?

Secondo qualcuno la prima transazione online, la prima vendita online, fu l’acquisto di un cd: Dan Kohn, imprenditore statunitense di 21 anni, aveva un sito chiamato NetMarket, e l’11 agosto 1994 vendette l’album di Sting Ten Summoner’s Tales a un amico che lo acquisto con carta di credito da Philadelphia. Il prezzo dell’acquisto fu di 12,48 dollari più spese di spedizione.

Forse però la prima vendita online fu effettuata da The Internet Shopping Network, azienda che iniziò a vendere materiale informatico via web nel 1994.
Secondo Randy Adams, allora CEO dell’impresa, The Internet Shopping Network precedette NetMarket di circa un mese.
Vi è poi CDconnection.com, che sul proprio sito afferma di vendere cd online fin dal 1990, prima che esistesse Internet per il commercio.
Nel maggio del 1984, a Gateshead, in Inghilterra, Mrs. Jane Snowball utilizzò ‘Videotex’ sulla propria televisione per acquistare prodotti di drogheria dal negozio Tesco locale: fu forse questa la prima transazione di ecommerce della storia?

Commercio elettronico: qualche data

Percorriamo la storia dell’e-commerce attraverso qualche data.

È il luglio 1995 quando nel suo garage di Seattle Jeff Bezos spedisce il primo libro venduto su Amazon.com
Bezos aveva compreso che il mercato librario era facilmente trasferibile sul web data la facilità di ordinazione e spedizione dei libri. Amazon inizialmente non è altro che un piccolo gruppo di persone che impacchetta e spedisce libri in tutti gli Stati Uniti. Lo sviluppo sarà notevole.

Nel 1995, mentre Bezos spediva libri dal suo garage, Pierre Omidyar, informatico ventottene, programmava un sito chiamato AuctionWeb dedicato alle aste online. Andò online il 4 settembre 1995 e in meno di 24 ore riuscì a vendere un laser rotto. Nacque così eBay, il portale che rivoluzionò il modo di fare e-commerce.

Nel 1996 in un comunicato stampa Olivetti Telemedia annuncia l’apertura di Cybermercato, il primo negozio virtuale italiano, fra i primi in tutta Europa. All’indirizzo www.mercato.it era possibile acquistare libri, computers, articoli da regalo ed altro ancora.

Il 3 giugno 1998 apre il sito di Internet Bookshop Italia www.ibs.it, considerata la società che ha dato il via al commercio elettronico in Italia.

Nel 1998 iniziò a operare PayPal

Nel 2000 Walmart lanciò il proprio sito di ecommerce

Nel 2010 fu lanciato Groupon

Alcune fonti e bibliografia

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO SULLA STORIA DI INTERNET? CONDIVIDILO!

Se ti è piaciuto l’articolo sulla storia di Internet, condividilo sui social (trovi le iconcine per la condivisione qui sotto). Inoltre, potrebbero interessarti questi articoli:

5/5 (1 Review)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

ARTIGIANALITÀ ITALIANA, PER UN MONDO PIÙ SOSTENIBILE

Pagamenti sicuri

Spedizione in tutta Europa con DHL

I migliori prodotti artigianali

I prezzi migliori

 

Spedizione GRATIS in TUTTA ITALIA da 79 Euro di spesa

Siamo l'ecommerce dei migliori cibi artigianali italiani. Restiamo in contatto!

Cliccando su 'Ricevi!' accetti di ricevere la newsletter di Gustorotondo (Leggi l'informativa privacy). Potrai disiscriverti in ogni momento grazie al link presente in ciascuna newsletter che ti invieremo

La nostra newsletter settimanale gratuita contiene informazioni accurate sulla migliore cucina italiana.

pasta amatriciana - Gustorotondo - spesa online

Inoltre, riceverai subito un codice sconto del 10% per l'acquisto dei migliori cibi artiginali d'Italia

Ecco il tuo codice sconto del 10%!

Inseriscilo nell'apposito spazio della pagina Carrello o della pagina Checkout.

GUSTONEWS

Vivi sano, con più gusto

Quanto conta per te la qualità degli ingredienti?

Selezioniamo le migliori produzioni artigianali d'Italia.

Prova, sentirai la differenza

pasta sughi biscotti artigianali - Gustorotondo - spesa online