fbpx
come pulire le cime di rapa - Gustorotondo online shop - i migliori cibi online - vendita online dei migliori cibi italiani artigianali - best authentic Italian food online

COME PULIRE LE CIME DI RAPA

Se desideri sapere come pulire le cime di rapa sei nel posto giusto. Le Cime di rapa (Brassica Rapa L. subsp. sylvestris L. Janch. var. esculenta Hort.) sono tipicamente coltivate e cucinate in Centro e Sud Italia. La cima di rapa è chiamata anche Broccoletto di rapa, e nel Salento leccese Rapacaula. Le infiorescenze più giovani, poi, sono chiamate localmente Friarielli (nell’area di Napoli) o Broccoletti.
Per capire come pulire le cime di rapa è necessario conoscere le caratteristiche delle varie parti, quali tenere e quali eliminare. Vediamo!

DISTINGUERE LE VARIE PARTI

Per capire come pulire le cime di rapa, innanzitutto bisogna distinguere le diverse parti.
Guardandole, normalmente vedrai il fusto, alcune foglie spesse e grandi, foglie più piccole e tenere, cimette sulle quali sono presenti i fiorellini chiusi.
Di solito si tengono le cimette (almeno la parte più tenera), le infiorescenze e le foglie più tenere, mentre si eliminano le parti rimanenti (fusto, rametti più duri e foglie grandi). Alcune persone eliminano anche i rametti più piccoli, mentre altre li cucinano nonostante siano un po’ fibrosi, poiché hanno buone caratteristiche nutrizionali.
Puoi poi decidere di tenere anche le foglie più grandi, magari eliminando la nervatura fibrosa che le percorre.

TAGLIARE E SEPARARE LE PARTI DA CUCINARE DA QUELLE DA ELIMINARE

Ecco i passi:

  1. Taglia le cimette alla base utilizzando un coltellino.
  2. Elimina dalle cimette le eventuali parti troppo dure.
  3. Stacca le foglie con le mani, e separa quelle che desideri eventualmente eliminare da quelle che intendi cucinare.

LAVARE LE CIME DI RAPA

L’ultimo passaggio necessario per sapere come pulire le cime di rapa è vedere come lavarle.
Apri l’acqua del lavello, e lava sotto acqua fresca corrente le cimette con le infiorescenze ancora chiuse, le foglie e i rametti che eventualmente intendi cucinare. A questo punto, metti tutte le parti in una scodella.
Le cime di rapa ora sono pronte per la preparazione di numerose ricette, come ad esempio quella delle cime di rapa in padella con olio, aglio e peperoncino.

ACQUISTA ONLINE LE MIGLIORI CONSERVE DI VERDURA ARTIGIANALI SU GUSTOROTONDO

Su Gustorotondo trovi cime di rapa in olio extravergine di oliva e cibi artigianali di alta qualità della tradizione culinaria italiana. Il nostro e-commerce nasce come boutique di specialità enogastronomiche italiane nel cuore di Milano. Ora è un negozio online in cui trovare i sapori autentici della cucina italiana, e un luogo virtuale di condivisione della cultura culinaria del nostro Paese.
Grazie ai servizi di vendita di cibo online, spediamo, in Germania, nei Paesi Bassi, in Francia, in Grecia, in Inghilterra, in Irlanda, in Austria, in Ungheria e in tutti i Paesi d’Europa.

SCEGLI I MIGLIORI CIBI ARTIGIANALI D'ITALIA SELEZIONATI DA GUSTOROTONDO

DOVE SONO COLTIVATE LE CIME DI RAPA? QUALI TIPI ESISTONO?

Dopo avere visto come pulire le cime di rapa, scopriamo qualcosa di più sulla coltivazione e sui tipi. In Italia sono coltivate per la maggior parte nel Lazio, in Puglia e in Campania.
La semina si esegue in tarda primavera o durante l’estate; la raccolta inizia in autunno/inverno e può proseguire fino a primavera inoltrata.
Vi sono decine di ecotipi, che prendono il nome dalla precocità (cioè dal tempo che trascorre dalla semina alla raccolta), dalle dimensioni dell’infiorescenza, da località geografiche o da due o più caratteristiche considerate insieme. Vi sono ad esempio la Cima di rapa Cassanese, la Tardiva di Fasano, la Aprile di Carovigno, la Quarantina (che è una varietà precocissima: dalla semina alla raccolta passano circa 40 giorni), la Sessantina, la Novantina.
Durante gli ultimi decenni, la coltivazione ha raggiunto anche altri Paesi europei, Stati Uniti, Canada, Argentina e Australia.

COME SCEGLIERE LE CIME DI RAPA?

Per capire come pulire le cime di rapa e poi pulirle…innanzitutto bisogna avere le cime di rapa!
Quando vai a fare la spesa, verifica di avere di fronte proprio di cime di rapa e non altre verdure simili. Può darsi che il nome con cui sono indicate sia Broccoletti di rapa. Verifica poi che oltre alle foglie siano presenti anche i fiorellini (ancora chiusi). Inoltre, assicurati che siano fresche: per farlo, verifica che la pianta sia ben turgida (e non floscia), che abbia un bel colore verde e che i fiori siano tutti ben chiusi. Più i fiori sono sviluppati, e più sono presenti le sostanze che conferiscono alle cime di rapa il sapore amaro.

SE L’ARTICOLO SU COME PULIRE LE CIME DI RAPA TI È PIACIUTO, CONDIVIDILO E SCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Se ti è piaciuto l’articolo su come pulire le cime di rapa, condividilo sui social e iscriviti alla Newsletter di Gustorotondo per restare aggiornato su offerte, novità, articoli pubblicati. Inoltre, potrebbero interessarti questi articoli:

4.8/5 (6 Reviews)

Quanto conta per te la qualità degli ingredienti?

Selezioniamo le migliori produzioni artigianali d'Italia.

Prova, sentirai la differenza

pasta sughi biscotti artigianali - Gustorotondo - spesa online

ARTIGIANALITÀ ITALIANA, PER UN MONDO PIÙ SOSTENIBILE

Semplice, veloce, sicuro

Spedizione in tutta Europa con DHL

I migliori prodotti artigianali

I prezzi migliori

 

Spedizione GRATIS in TUTTA ITALIA da 79 Euro di spesa