ristoranti stellati 2019 - Gustorotondo Italian food boutique - I migliori cibi online - Best Italian foods online - spesa online

LA NUOVA GUIDA MICHELIN: ECCO I RISTORANTI STELLATI 2019

Anche quest’anno nel mese di novembre c’è stata un’attesa trepidante nel settore della gastronomia per quanto riguarda l’assegnazione delle stelle Michelin. Venerdì 16 Novembre si è svolta a Parma la cerimonia che ha nominato i ristoranti stellati 2019 di tutta Italia con tante novità e qualche colpo di scena. Se i ristoranti 2 stelle non sono cambiati rispetto all’anno scorso, sono aumentati notevolmente, invece, quelli con 1 stella. E parlando del top, ovvero dei ristoranti 3 stelle, si è arrivati nel Bel Paese a quota 10, con l’ingresso nella lista dello chef Mauro Uliassi. Il suo ristorante omonimo a Senigallia è la grande novità della Guida Michelin 2019. L’Italia si conferma la seconda nazione più stellata al mondo e vanta l’8% dei ristoranti 3 stelle mondiali. Ecco il nostro resoconto per gli utenti di Gustorotondo che sappiamo essere appassionati di gastronomia di qualità.

ristoranti stellati 2019 - Gustorotondo Italian food boutique - I migliori cibi online - Best Italian foods online - spesa online
ristoranti stellati 2019 – Gustorotondo Italian food boutique – I migliori cibi online – Best Italian foods online – spesa online

RISTORANTI STELLATI 2019. LE NOVITÀ

La proclamazione del nuovo ristorante italiano 3 stelle Mauro Uliassi è avvenuta in modo inconsueto e divertente. La presentatrice Petra Loreggian e il nuovo direttore internazionale delle Guide Michelin Gwendal Poullennec hanno infatti voluto creare un po’ di suspense. In un primo momento i due hanno finto che la cerimonia fosse terminata senza novità per quanto riguardava i 9 ristoranti 3 stelle, riconfermati nel 2019. Questo finché il direttore ha detto: “10 è un numero che mi piace di più!” ed ha annunciato la premiazione di Mauro Uliassi. Tra i “vincitori” della Guida Michelin 2019 c’è Enrico Bartolini, chef più stellato d’Italia grazie ai 5 ristoranti premiati da lui diretti. Quattro di questi sono una conferma rispetto allo scorso anno, mentre “La Locanda del Sant’Uffizio” a Cioccaro (AT), gestita da Gabriele Boffa, è una new entry.

Sorprese e delusioni della Guida Michelin 2019

ristoranti stellati 2019 - Gustorotondo Italian food boutique - I migliori cibi online - Best Italian foods online - spesa online
ristoranti stellati 2019 – Gustorotondo Italian food boutique – I migliori cibi online – Best Italian foods online – spesa online

L’assegnazione delle stelle Michelin 2019 non è stata priva di sorprese e delusioni. Qualcuno aveva lavorato sodo per ottenere o recuperare una stella e non ci è riuscito. Altri si sono trovati a salire sul palco in occasione della cerimonia, pur non contandoci. Tra le notizie di maggior risonanza in questi giorni c’è stata quella del trionfo di Antonino Cannavacciuolo. Lo chef ha conquistato una stella per il Bistrot di Torino e una per quello di Novara. Sommandole alle 2 stelle di “Villa Crespi”, Cannavacciuolo si è affermato come star della ristorazione italiana. Parlando di chef/vip, non è andata bene, invece, a Carlo Cracco, che non ha riconquistato la seconda stella persa lo scorso anno. Delusione per la città di Milano, una delle più ricche di chef stellati, dove il ristorante“Armani” ha perso la stella.

Benvenuti e addii tra i ristoranti stellati 2019

Sono 12 i ristoranti italiani che hanno perso la stella nel 2019. Tre sono a Roma, ovvero “Stazione di Posta”, “Antonello Colonna” e “Magnolia”: un brutto colpo per la Capitale. Tra gli altri anche “Dopolavoro” a Venezia, “San Giorgio” a Cervo (Imperia) e “La Clusaz” a Gignod, Aosta. Questi gli chef che dirigono i “magnifici dieci" con 3 stelle Michelin nella nuova guida:

  • Massimiliano Alajmo, “Le Calandre” a Rubano (PD);
  • Massimo Bottura, “Osteria Francescana” a Modena;
  • Chicco Cerea, “Da Vittorio" a Brusaporto (BG);
  • Enrico Crippa, “Piazza Duomo” a Alba (CN);
  • Annie Feolde e Riccardo Monco, “Enoteca Pinchiorri” a Firenze;
  • Norbert Niederkofler, “St.Hubertus” a San Cassiano (BZ);
  • Niko Romito, “Reale” a Castel di Sangro (AQ);
  • Nadia e Giovanni Santini, “Dal Pescatore”, a Canneto sull’Oglio (MN);
  • Heinz Beck, “La Pergola”, a Roma.

LE NEW ENTRY DEI RISTORANTI STELLATI 2019

Questi i nuovi ristoranti premiati con 1 stella Michelin nel 2019:

  • “Confusion Lounge” ad Arzachena (SS),
  • “Sapio” a Catania,
  • “St. George by Heinz Beck” a Taormina (ME),
  • “Quafiz” a Santa Cristina di Aspromonte (RC),
  • “Due Camini” a Savelletri (BR),
  • “Bros” a Lecce,
  • “Caracol” a Napoli,
  • “Vitantonio Lombardo” a Matera,
  • “Locanda Severino” a Caggiano (SA),
  • “Casa Iozzia” a Vitorchiano (VT),
  • “Danilo Ciavattini” a Viterbo,
  • “Moma” a Roma,
  • “La Tenda Rossa” a Cerbaia (FI),
  • “Al 43” a Lucignano (AR),
  • “Giglio” a Lucca,
  • “Abocar Due Cucine” a Rimini,
  • “Harry’s Piccolo” a Trieste,
  • “Stube Hermitage” a Madonna di Campiglio (TN),
  • “In Viaggio-Claudio Meli”s a Bolzano,
  • “Astra” a Collepietra (BZ),
  • “Degusto Cuisine” a San Bonifacio (VR),
  • “12 Apostoli” a Verona,
  • “Materia” a Cernobbio (CO),
  • “Sedicesimo Secolo” a Orzinuovi (BS),
  • “Spazio 7” a Torino,
  • “Carignano” a Torino,
  • “Locanda Sant Uffizio-Enrico Bartolini” a Coccaro (BR),
  • “Cannavacciuolo Caffe Bistrot”a Novara,
  • “Cannavacciuolo Caffe Bistrot" a Torino.

I premi speciali della Guida Michelin 2019

Oltre alla classica assegnazione delle stelle, ci sono stati come ogni anno menzioni e premi speciali che portano in alto la fama di alcuni chef e ristoranti.

  • Il premio Passion for Wine è stato conferito alla “Lokanda Devetak” dello chef Augustin Devetak;
  • il premio La Sala è andato a “Casa Perbellini” di Verona e quindi alla sua giovane coordinatrice di sala Barbara Manoni;
  • il premio Qualità nel Tempo spetta quest’anno alla “Bottega del 30” a Castelnuovo Berardenga, della chef Hélène Stoquelet;
  • il premio Giovane Chef dell’anno è stato assegnato allo chef Emanuele Petrosino de “I Portici" a Bologna.

IL BILANCIO DEI RISTORANTI STELLATI 2019 IN ITALIA

I ristoranti italiani stellati nel 2019 risultano in tutto 318. Le nuove stelle di quest’anno sono state in totale 29, con molti chef giovanissimi tra le new entry. La Regione più ricca di novità è il Piemonte con 5 stelle. La città di Torino, in particolare, vanta tre nuove stelle, oltre al bistrot di Cannavacciuolo. Tra i 29 nuovi chef stellati, la metà ha meno di 35 anni. Se i giovani sono tanti, però, c’è una sola donna tra i nuovi stellati. Ecco la classifica delle regioni d’Italia al top:

Fonti: